Zaia: la mafia a Treviso è un problema reale

mercoledì 30 Giugno 2010 - Cronaca

Zaia: la mafia a Treviso è un problema reale La mafia è sbarcata anche nel trevigiano. Per Zaia Luca Zaia: E' un problema reale che rischia di mettere in pericolo il sistema economico dei nostri territori.

Un dossier che indica inflitrazioni della mafia nelle aziende della logistica e del facchinaggio a Treviso. E' stato mandato dalla Cgil al prefetto di Treviso: si parla di straordinari non pagati o pagati in nero, di stipendi arretrati, di aziende che falliscono e societa' dirette da prestanome con collegamenti col sud.

Immediato il commento del presidente della Regione Veneto, il trevigiano Luca Zaia: "E' un problema reale - ha detto oggi Zaia - che rischia di mettere in pericolo il sistema economico dei nostri territori, imperniato sull'onesta' e sui valori positivi dei nostri lavoratori e dei nostri imprenditori. Quello delle infiltrazioni mafiose e' un fenomeno che dobbiamo affrontare con decisione, per impedire che mini le basi della nostra economia".

"Gia' durante la campagna elettorale dei mesi scorsi avevo espresso la mia forte preoccupazione su questo tema - ha continuato il presidente - e' un allarme, quello della Cgil, che condivido, in particolare perche' siamo in una fase difficile per la nostra economia: la crisi di liquidita' e la difficolta' di accedere al credito possono creare un terreno fertile per le organizzazioni malavitose, come la stessa Banca d'Italia aveva ammonito qualche mese fa. Sono sicuro che il prefetto e le forze dell'ordine non sottovaluteranno il problema. La Marca e il Veneto hanno fatto da apripista nelle politiche della sicurezza e del controllo capillare del territorio".

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle