Arrestato un marocchino per la ragazza bruciata dall'acido

martedì 31 Agosto 2010 - Cronaca

Un'altra storia di violenza e sopraffazione da parte di un uomo rifiutato. Aveva osato dirgli di no, Hasna Beniliha, 19 anni, marocchina, ribadendo che non voleva avere una relazione sentimentale con lui. Ma è stata punita con una bottiglietta di acido versato su faccia e torace per la strada giovedì scorso a Torino. Ieri notte i Carabinieri della compagnia Oltredora di Torino hanno arrestato il suo carnefice, Abderrahim Soufi, ragazzo marocchino di 24 anni. Stava scappando, l'hanno fermato ad Asti. Ha precedenti penali, reati contro il patrimonio e la persona, ed è immigrato irregolare. (AP)

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle