Denunciato finto cieco che vedeva la pensione da 40 anni

venerdì 31 Dicembre 2010 - Cronaca

Denunciato finto cieco che vedeva la pensione da 40 anni Le fiamme gialle di Gallipoli hanno concluso nei giorni scorsi un'articolata indagine nel settore delle frodi in materia di prestazioni sociali pubbliche, conclusasi con la denuncia alla Procura della Repubblica del capoluogo salentino di un soggetto che ha falsamente attestato di essere non vedente, percependo indebitamente l'indennità di accompagnamento per cieco assoluto fin dal 1972, per una cifra complessiva di circa 150 mila euro.

Le indagini, nate a seguito di una segnalazione pervenuta da un cittadino al numero di pubblica utilità "117", hanno riguardato un uomo della provincia che per oltre 30 anni ha goduto di un trattamento pensionistico per cecità assolutamente ingiustificato rispetto alle sue effettive condizioni di salute che, peraltro, gli consentivano di svolgere una vita praticamente normale. Durante i pedinamenti e le videoriprese il falso invalido è stato visto mentre si recava al supermercato per fare la spesa, mentre verificava il recapito della propria corrispondenza postale, nonché muoversi per la città attraversando agilmente incroci semaforici, passeggiando con scioltezza e senza l'ausilio di mezzi di accompagnamento. Sottoposto nel settembre del 2009, a visita medica di controllo da parte di specialista in convenzione con l'Inps, gli veniva confermata l'invalidità accertata in passato, di «cieco assoluto». Anche il medico specialista è stato denunciato alla Procura della Repubblica per concorso in truffa ai danni di Ente pubblico e per falsità ideologica. L'Inps ha sospeso il trattamento pensionistico ritenuto indebito.

CorrieredelMezzogiorno.it

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle