I pm spiazzano i cronisti, sentita ieri Nicole Minetti

lunedì 31 Gennaio 2011 - Cronaca

I pm spiazzano i cronisti, sentita ieri Nicole Minetti Nicole Minetti è comparsa davanti ai pm milanesi domenica: l'interrogatorio di oltre 3 ore, è stato anticipato per evitare clamore e folle di curiosi. ontrariamente alle ipotesi della vigilia, la consigliera del Pdl non si è avvalsa della facoltà di non rispondere. La Procura di Milano nei prossimi giorni depositerà la richiesta di rito immediato per il Premier.

L'interrogatorio di Nicole Minetti, assistita dall'avvocato Daria Pesce ( da sempre legale del gruppo Fininvest ), era stato programmato per martedì prossimo secondo l'invito a comparire che era stato notificato alla consigliera regionale. Ma, d'accordo con la difesa della Minetti, l'atto istruttorio, tenutosi a Palazzo di giustizia, è stato anticipato a sorpresa per evitare la presenza davanti al Tribunale di fotoreporter, e cineoperatori, auspicio che era stato fatto dallo stesso difensore della Minetti nei giorni scorsi.

Secondo quanto si è appreso, il verbale dell'interrogatorio è stato secretato. Nicole Minetti ha risposto però a tutte le domande dei pm della procura sul presunto giro di prostituzione che avrebbe alimentato le serata ad Arcore del premier Silvio Berlusconi indagato per prostituzione minorile e concussione.

L'interrogatorio della consigliera regionale, ritenuta una delle organizzatrici delle feste ad Arcore, è durato circa tre ore e si è svolto in Procura a Milano. A quanto si è appreso, la Minetti non sarà sentita una seconda volta e, con ogni probabilità, il suo interrogatorio è stato l'ultimo atto prima della richiesta di giudizio immediato nei confronti di Silvio Berluconi, indagato per concussione e prostituzione minorile.

Alla consigliere del Pirellone sono contestati i reati di induzione e favoreggiamento alla prostituzione e prostituzione minorile.

Il suo avvocato: così niente giornalisti - «Perchè oggi l'interrogatorio di Nicole Minetti, così siamo riusciti ad evitare per una volta l'assalto delle telecamere e dei giornalisti». Lo dice il legale di Nicole Minetti, Daria Pesce. Nessun cenno al contenuto dell'atto istruttorio, ma l'avvocato esprime la malcelata soddisfazione di aver evitato l'assalto delle telecamere per aver anticipato da martedì ad oggi l'interrogatorio della ex igienista dentale di Berlusconi. Secondo quanto si è appreso Nicole Minetti è entrata a Palazzo di giustizia a Milano nel pomeriggio alle due e trenta. L'interrogatorio sarebbe finito attorno alle sei di pomeriggio.

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle