Spagna, la piacevolissima battaglia del vino

mercoledì 17 Giugno 2015 - Turismo

Spagna, la piacevolissima battaglia del vino Una tradizione secolare e una festa unica al mondo all'insegna della bevanda cara agli déi, che si celebra nella cittadina di Haro, alla fine di giugno.

Ernest Hemingway sembra apprezzasse moltissimo i corposi vini de La Rioja, provincia autonoma della Spagna e certamente avrà assistito a una delle epiche battaglie del vino ormai diventate famose in tutto il mondo: un rito in onore di Bacco che si ripeterà anche quest’anno ad Haro, il 29 giugno.Anche quest’anno, il 29 giugno Haro, cittadina della provincia spagnola di La Rioja, farà da scenario a un evento imperdibile: la Batalla del Vino, una grande festa di antica tradizione, celebrata il giorno di San Pietro, uno dei santi ai quali sono dedicate le feste della città. L’origine storica di questa battaglia risale a un conflitto territoriale tra la località di Miranda de Ebro (Burgos) e Haro appunto, le quali si contendevano il territorio di Bilibio.

Tutta la zona di Haro impegnata nella battaglia - La tradizione vuole che per questa occasione, in cui si lotta per il dominio della zona, gli abitanti della vicina città di Haro debbano recarsi, il 29 giugno di ogni anno, a Bilibio. Lì il sindaco di Haro è solito collocare, sulla parte alta, la bandiera della città in segno di dominio. Nel caso in cui gli abitanti di Haro non dovessero recarsi anche solo per un anno a questo appuntamento, perderebbero il dominio della zona, che passerebbe nelle mani della città rivale di Miranda de Ebro. Tuttavia, è passato molto tempo dalle prime feste organizzate nella città di Bilibio, e oggi la Batalla del Vino è intesa come festa di bagordi e baldoria. La Battaglia del Vino ha inizio con l'uscita alle 7 del mattino dai Riscos de Bilibio, percorrendo la strada in automobili o a bordo di trattori. Si caricano le vetture di tutto il vino possibile per la battaglia, in bottiglie, botti, secchi, pistole ad acqua, spruzzini o qualunque aggeggio che si possa utilizzare. Poi, verso mezzogiorno la gente scende fino ad Haro dove i festeggiamenti continuano fino a notte fonda.

In onore di San Pietro - In realtà, la Batalla del Vino nasce dalla grande devozione che gli abitanti di questa terra inondata dalle viti sentono nei confronti del loro Santo patrono. E dopo la battaglia, tutti in città per scatenarsi nei tradizionali balli in Plaza de la Paz, situata vicino al municipio di Haro. Nel 1965, la “Batalla del Vino” è stata eletta Festa di Interesse Turistico, per poi diventare, il 22 marzo 2011, Festa di Interesse Turistico Nazionale.

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle